Calcolare la propria impronta ecologica

Footsteps
© Federico Piras, "tribute to my bike". www.flickr.com (CC BY-NC-ND 2.0).

Ognuno lascia la propria impronta ecologica. Che si tratti di scegliere l’appartamento o l’automobile, la meta per le vacanze o il menu per il prossimo fine settimana, ogni nostra decisione influisce anche sul consumo di risorse. Se si conosce l’impronta ecologica, spesso è possibile ridurla con piccoli accorgimenti.

Vi sono varie possibilità per calcolare l’impronta ecologica. L’aspetto comune a tutti gli indicatori è l’osservazione dell’intero ciclo di vita dei prodotti e servizi. Ciò è importante, poiché il nostro consumo inquina l’ambiente non solo durante l’uso, bensì anche con l’estrazione delle materie prime, il trasporto, la produzione o lo smaltimento.

L’indicatore più conosciuto per il consumo di risorse è l’impronta ecologica. Questo indicatore costituisce una sorta di contabilità globale delle risorse e ha il vantaggio di esprimere il consumo di risorse in un’unica cifra chiaramente comprensibile. L’impronta ecologica misura la superficie necessaria per coprire il fabbisogno di risorse di una persona. Essa tiene conto sia delle superfici direttamente necessarie per produrre ad esempio gli alimenti, gli indumenti e l’energia, sia di quelle necessarie per eliminare le conseguenze del consumo, ad esempio per legare il CO2 liberato. Il Global Footprint Network, che calcola l’impronta ecologica dei singoli Paesi, ha calcolato per la Svizzera un consumo di risorse pro capite pari a circa tre volte quelle disponibili.

L’impronta ecologica individuale può variare fortemente rispetto alla media. Di conseguenza è utile calcolare autonomamente il proprio consumo di risorse in ettari globali. Link ai calcolatori dell’impronta ecologica sono disponibili nei siti: www.wwf.ch/it/attivi/vivere_meglio/#help
https://private.ecospeed.ch/private/

Punti di impatto ambientale

Per determinare l’impatto ambientale di prodotti e servizi, la Confederazione utilizza un set di indicatori dell’impronta ecologica. Vengono rilevati i flussi di sostanze e di energia per l’intero ciclo di vita dei prodotti e dei servizi nonché calcolate le emissioni ad essi associate e le risorse necessarie. Ciò consente di rappresentare numerose tematiche ambientali come ad esempio il clima, la biodiversità o anche la problematica dell’azoto. Le emissioni e il consumo di risorse sono valutati in base ai loro effetti sulle persone e sull’ambiente, considerando anche obiettivi di natura politica. Ad esempio, l’obiettivo politico di ridurre dell’80 per cento le emissioni di CO2 della Svizzera entro il 2050 limita la capacità ancora disponibile di emettere questo gas serra. In questo modo è possibile misurare il consumo di risorse in «punti di impatto ambientale» nonché attribuire ai prodotti e ai servizi un «prezzo» ecologico. Questa quantificazione consente di confrontare tra loro varie forme di inquinamento.

Ultima modifica 13.08.2015

Inizio pagina

https://www.gruenewirtschaft.admin.ch/content/grwi/it/pagina_iniziale/perche-l-economia-verde/salvaguardare-le-risorse/calcolare-la-propria-impronta-ecologica.html