Avviato il trialogo sui «Rifiuti come risorsa»

Di Stephan Attiger, 17.08.2015

Stephan Attiger

Stephan Attiger è consigliere di Stato e capo del Dipartimento edilizia, trasporti e ambiente del Cantone Argovia. Inoltre è membro del consiglio di amministrazione di Axpo Holding AG e rappresenta il Cantone Argovia in varie conferenze cantonali. Stephan Attiger ha seguito una formazione professionale e varie formazioni in ambito economico e gestionale. È membro del PLR.

Trialogo sulle risorse concernente il futuro dell’economia svizzera dei rifiuti e delle risorse.
L’economia dei rifiuti della Svizzera sta attraversando un processo di trasformazione che mette davanti a nuove sfide i vari operatori del settore dei rifiuti e del riciclaggio, e, in particolare, i Cantoni in qualità di autorità esecutive. Nel quadro di un ampio processo di dialogo denominato «Trialogo sulle risorse», il Cantone Argovia è impegnato in prima linea con gli operatori interessati nello sviluppo di una comprensione comune del modo in cui dovrebbe svilupparsi a lungo termine la gestione dei rifiuti intesi come risorsa. La riunione d’avvio del trialogo ha avuto luogo a Berna il 17 agosto 2015.

Perché un trialogo sulle risorse?
Oggi l’economia dei rifiuti non è più incentrata sulla prevenzione degli effetti sull’ambiente, bensì sempre più sulla valorizzazione materiale ed energetica dei rifiuti come risorsa preziosa. L’impiego dei rifiuti come materia prima consente di chiudere cicli dei materiali, salvaguardare le risorse naturali, aumentare l’uso efficiente delle risorse e fornire in tal modo un contributo a un’economia verde. Questo processo di cambiamento e di ottimizzazione comporta investimenti e rischi nonché pone nuove sfide ai vari operatori. Un numero crescente di operatori privati sul mercato genera una maggiore necessità di coordinamento, ad esempio tra le istituzioni di diritto pubblico incaricate di garantire i servizi di base e le aziende private dell’economia dei rifiuti e delle risorse. I consumatori, i commercianti e l’economia produttiva chiedono soluzioni snelle, economiche e al contempo ecologiche. In questo ambito, la Confederazione e i Cantoni sono chiamati a svolgere il loro ruolo di autorità di regolamentazione.

Qual è l’obiettivo?
Con il termine «trialogo» s’intende un confronto moderato, strutturato, tecnicamente fondato e orientato agli obiettivi su un tema socialmente rilevante. Lo scopo del trialogo sulle risorse è sostenere un ampio processo di dialogo sulla gestione dei rifiuti, sulla sua importanza e sul ruolo dei diversi operatori. Occorre analizzare gli sviluppi e le sfide in atto nell’economia dei rifiuti e delle risorse nonché elaborare possibili approcci di soluzione per un’economia delle risorse futuribile. Questo trialogo offre l’opportunità di svolgere, insieme alle principali associazioni e istituzioni sociali, economiche e politiche interessate dalla tematica, un’analisi sistematica del tema «Rifiuti come risorsa» e di apprendere gli uni dagli altri. Le esperienze accumulate con il trialogo dovranno tra l’altro servire da base importante per le linee guida dell’«Economia dei rifiuti 2030».

Chi sono i promotori?
Questa idea scaturisce da un’iniziativa congiunta di Swiss Recycling (SR), dell’Associazione svizzera dei dirigenti e gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti (ASIR) e del Cantone Argovia. Inoltre è stato possibile coinvolgere in qualità di partner per il trialogo l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ed economiesuisse. Il trialogo è stato avviato con una seduta iniziale tenutasi a Berna il 17 agosto 2015 e si concluderà presumibilmente nel 2017.

Nota degli editori: I singoli interventi possono rappresentare il punto di vista personale di un autore. La gamma delle opinioni politiche si forma con il tempo e la molteplicità degli interventi. Principi redazionali

*
*
Viene pubblicato con il commento.
*
Viene pubblicato con il commento.
*
Viene pubblicata con il commento.
*
Non viene pubblicato.

* Leggete la nostra netiquette e i nostri principi redazionali. I vostri dati saranno memorizzati per 60 giorni su un server della Confederazione per consentirci di trattare le vostre opinioni.

Ultima modifica 15.09.2015

Inizio pagina

https://www.gruenewirtschaft.admin.ch/content/grwi/it/pagina_iniziale/opinioni/opinione_attiger.html