A proposito di GO FOR IMPACT

© MEDIArt | Andreas Uher

I fatti: la Svizzera svolge attività economiche e consuma a spese delle generazioni future. Pro capite utilizziamo circa tre volte più risorse di quanto i limiti di resistenza del Pianeta consentano sul lungo periodo. Continuare così non è un’opzione. È nell’interesse del nostro Paese gestire le risorse in modo molto più efficiente. I settori trascinanti sono l’alimentazione, l’alloggio e la mobilità.

La tesi: si tratta al contempo di una grande sfida e di un’opportunità. Prima la Svizzera riconoscerà e sfrutterà l’opportunità, più margine di manovra avrà e più benefici potrà trarne anche l’economia.

La visione: nessuno può affrontare questa sfida da solo. L’economia, lascienza, la società e i poteri pubblici devono unirsi e attraverso il dialogocercare soluzioni da poi mettere in pratica per ottenere gli effetti auspicati.

Il processo: nell’estate del 2015 l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) haquindi invitato rappresentanti provenienti dal mondo dell’economia, dellascienza, della società e dei poteri pubblici a una discussione sull’arco di unanno nel quadro del gruppo Dialogo sull’economia verde. I temi discussivertevano su come affrontare in modo efficiente una trasformazione versoun’economia e un consumo efficienti e rispettosi delle risorse, quali modelli,principi e leve siano particolarmente promettenti e quali attori sianochiamati a partecipare. In linea di principio i membri del gruppo nonrappresentavano la propria organizzazione, ma contribuivano al dialogo inquanto personaggi di rilievo.

© MEDIArt | Andreas Uher

L’obiettivo: sulla base della visione 2050 del World Business Council on Sustainable Development e della Strategia per uno sviluppo sostenibile del Consiglio federale, il gruppo si è subito detto d’accordo sul fatto che oltre nove miliardi di persone devono poter vivere bene rispettando i limiti di resistenza del Pianeta, che la Svizzera intende fornire un contributo in tal senso e che il consumo di risorse troppo elevato deve essere drasticamente ridotto. Il gruppo ritiene che gli obiettivi per uno sviluppo sostenibile(SDG, cfr. allegato) fissati dall’ONU nell’autunno del 2015 siano un quadro di riferimento praticabile che poggia su basi solide.

Il risultato: ne è risultato GO FOR IMPACT, un modello concettuale accattivante che promuove un ulteriore dialogo e mostra possibili vie per trasformarela sfida in un’opportunità. Il modello viene misurato sulla quantità di persone che raggiunge, sull’applicabilità nella pratica e sul raggiungimentodi un IMPACT grazie ai principi INTEGRATE e INNOVATE e a un orientamento agli effetti più mirato. Con impatto si intende che il consumo di risorse diminuisce e al contempo migliorano le dimensioni economiche e sociali.

La diffusione e la messa in pratica: GO FOR IMPACT verrà presentato al pubblico il 14 novembre 2016 in occasione dello Swiss Green Economy Symposium a Winterthur. Se ne discuterà per la prima volta durante il simposio. Quest’ultimo deve essere sfruttato per convincere i presenti delvalore del modello concettuale, per permettere uno scambio in merito e per dare avvio al dialogo. Le imprese, il mondo scientifico, gli attori della società e i poteri pubblici sono invitati a cogliere l’invito a stabilire collegamenti o a creare nuovi progetti sostenibili. 

Ultima modifica 22.12.2016

Inizio pagina

https://www.gruenewirtschaft.admin.ch/content/grwi/it/pagina_iniziale/go-for-impact/Go-for-Impact/ueber-go-for-impact.html