Presupposti

La svolta deve procedere in modo spedito e dinamico. A tal fine è indispensabile, sul piano materiale, concettuale e strutturale, una serie di presupposti e di condizioni quadro. Devono essere impostati in modo da non costituire un freno o un ostacolo, bensì un sostegno e un «acceleratore».

Anticipazione

Un’ottica previdente e orientata al futuro anticipa alle imprese determinate informazioni e permette loro di identificare futuri campi di crescita. Il potenziale delle conoscenze scientifiche e delle tendenze sociali deve essere sfruttato e reso accessibile.

Finanziamento

I mezzi a disposizione dei poteri pubblici e dell’economia privata per la ricerca e lo sviluppo devono essere utilizzati in modo da sostenere in misura ottimale le iniziative volte a conservare le risorse. Occorrono inoltre un settore finanziario innovativo, che promuova investimenti in prodotti e servizi sostenibili, come pure partenariati di progetto mirati tra l’economia e la scienza.

I poteri pubblici come modello di riferimento

La Confederazione, i Cantoni e i Comuni assumono un ruolo di modello di riferimento in qualità di datori di lavoro, investitori, proprietari e acquirenti. Attraverso gli acquisti pubblici rafforzano la domanda di prodotti e servizi sostenibili sul piano ambientale e sociale. Mettono a disposizione della popolazione i loro strumenti e le loro conoscenze.

Regolamentazione

I parlamenti, i governi e le amministrazioni di Confederazione, Cantoni e Comuni devono dare la precedenza a strumenti di regolamentazione che aumentino la produttività e incentivino l’innovazione. Devono favorire la concorrenzialità ed essere orientati ai risultati e alle misure. Il regolatore deve scegliere un mix intelligente di strumenti e introdurre questi ultimi inmodo graduale e coerente. Le prescrizioni che frenano l’economia a circolochiuso e le innovazioni devono essere verificate e se possibile sottoposte a revisione. Per spianare la strada a situazioni win-win tra l’economia el’ambiente, occorre dare il dovuto riconoscimento alle prestazioni delle imprese attive.

Informazione

La forma più efficiente dell’informazione consisterebbe nell’internalizzare  integralmente i costi esterni. Finché ciò non avviene bisogna tentare di colmare tale lacuna dapprima sensibilizzando e informando gli attori del mondo economico e la popolazione. A tal fine non bisogna dimenticare le nozioni di psicologia ed economia comportamentale sfruttando in primoluogo piattaforme e strumenti esistenti (ad es. Life Cycle Assessment, banca dati Ecoinvent, metodo della scarsità ecologica). I buoni esempi devono essere resi visibili e accessibili. Le offerte di formazione e istruzione garantiscono la diffusione delle conoscenze e l’applicazione pratica.ecologica

Spazi dedicati agli esperimenti

Sono necessari spazi da dedicare agli esperimenti, dove l’economia, la scienza, la società e i poteri pubblici possano sviluppare nuovi modelli esperimentare soluzioni. Tali spazi possono essere creati in città e quartieri,  sotto forma di cluster settoriali, reti di ricerca e iniziative innovative.

Motivazione e ambizione

In vista di un’economia e di un consumo rispettosi delle risorse ci vogliono changemaker ambiziosi che portino avanti le loro idee con forza di convincimento. La trasformazione può e deve anche comprendere il fattore divertimento. Gli obiettivi impostati in modo positivo suscitano interesse e risultano coinvolgenti.

Ultima modifica 31.03.2017

Inizio pagina

https://www.gruenewirtschaft.admin.ch/content/grwi/it/pagina_iniziale/go-for-impact/Go-for-Impact/das-konzept/voraussetzungen.html